Dottoressa Laura Rolih

Psicologa, psicoterapeuta

Psicologo a Varese

FORMAZIONE PROFESSIONALE

ESPERIENZE LAVORATIVE

Ho conseguito la laurea Magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli studi di Padova nel 1996. Sono iscritta all’Albo professionale dal 1999 e successivamente ho conseguito il Diploma quadriennale di Specializzazione presso lo IACP, Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona.

Sono psicologa e psicoterapeuta, lavoro con adulti, adolescenti e preadolescenti, affrontando le diverse aree della sofferenza e del disagio psichico attraverso l'integrazione tra metodologia umanistica ( psicoterapia rogersiana "centrata sul cliente" *) e E.M.D.R. ( Eye Movement Desensitization and Reprocessing), strumento elettivo nella rielaborazione dei traumi di diversa entità e del disturbo post traumatico. Utilizzo anche il Neurofeedback dinamico (Neuroptimal), innovativa tecnica di allenamento e ricalibrazione cerebrale, molto efficace su insonnia, emicranie, ansia e somatizzazioni, acufeni, disturbi dell'attenzione, della memoria, stati depressivi etc. Viene utilizzato inoltre nella ricerca delle peak performances a livello sportivo.
Da diversi anni mi occupo anche di prevenzione primaria con adolescenti e adulti (sportelli di ascolto nelle scuole, laboratori nelle classi, consulenza e formazione ai genitori). Svolgo consulenze tecniche come Consulente di Parte. Ho da poco aperto una pagina facebook ( - Dott.ssa Laura Rolih, Psicologa Psicoterapeuta - ) in cui condivido iniziative professionali, proposte di pensiero e lettura, riflessioni e stimoli che ritengo validi.

Il mio approccio

 La terapia centrata sul cliente, sviluppata dallo psicologo statunitense Carl Rogers (1902-1987) ha dato avvio alla psicologia umanistica. Secondo questo approccio esiste nell’essere umano una forza essenzialmente positiva,  chiamata “tendenza attualizzante”. Compito della psicoterapia è quello di consentire a questa forza di operare, eliminando gli ostacoli che si frappongono al pieno sviluppo della persona, valorizzandone la dignità e il potenziale. Poiché l’individuo ha in sé le risorse per guarire, sarà egli stesso al centro del processo terapeutico: per questo la psicoterapia rogersiana si dice “centrata sul cliente”.

 Caratteristiche imprescindibili dell’approccio:

Empatia: il terapeuta si mette nei panni del cliente e tenta di vedere il mondo con i suoi occhi, allontanandosi dal proprio schema di riferimento.

Accettazione:  il terapeuta ha totale rispetto del cliente, non lo giudica e lo accetta in modo incondizionato, ascoltandolo attivamente e senza pregiudizio.

Congruenza: Il terapeuta deve essere in contatto con il suo vissuto e la sua esperienza, e quando utile al cliente, deve essere in grado di comunicargli cio' che prova.

 

“In ogni organismo, uomo compreso, c’è un flusso costante teso alla realizzazione costruttiva delle sue possibilità intrinseche, una tendenza naturale alla crescita.”
CARL ROGERS